Mobilità urbana

In Harley per vedere una casa

Muoversi nel caotico traffico metropolitano a bordo di una custom  estrema non è da tutti, ma è cool: e nella movida che conta di Corso Como o a santa Margherita, tra Porta Nuova e la Costa Smeralda è molto facile notare un manager a bordo di una  Harley-Davidson Seventy-Two (11.600 euro, 300 in più per la colorazione Hard Candy Custom), magari in  colorazione verde o  grigio luminescente ; citazioni americane dalla  Route 72 strada di East Los Angeles luogo di passaggio per eccellenza delle custom più spettacolari. E, in effetti, nel dna della Seventy-Two emerge chiara e forte la pura essenza dell’anima custom: colori vivaci, manubrio alto, sella bassa, cromature diffuse, e bicilindrico a V dal suono che entra nel cuore, anche con le sue pulsazioni, inconfondibili.

Andare a vedere una casa – per l’acquisto o in affitto- con un look da biker ?  Perché no? 
A colpire per prima è proprio la particolare colorazione di questa H-D: è la vernice Metal Flake, che caratterizzava le custom degli anni Settanta e ha una preparazione molto complessa: la nuova finitura, infatti, viene creata applicando uno strato di vernice base di colore nero, seguito da uno strato a base poliuretanica che incorpora scaglie metalliche di forma esagonale, di dimensioni oltre sette volte superiori rispetto a quelle normalmente utilizzate per questo trattamento. Ogni scaglia è rivestita da una sottile pellicola di alluminio ed è verniciata di verde. Quattro strati di trasparente, unitamente alla levigatura a mano, creano una finitura estremamente liscia. Il logo “72” è poi riportato sul lato superiore del serbatoio e su entrambi i parafanghi.

Insomma, una moto da dandy metropolitano.

La ruota anteriore da 21 pollici, per esempio, ha una bella spalla bianca e cerchi cromati con raggi in acciaio, mentre la sella monoposto ha la copertura in vinile di colore nero e lascia alla vista gran parte del corto parafango posteriore. Bè,sono sempre

253 kg in ordine di marcia che soffrono  sulle disastrate strade cittadine, tra buche, pavè e binari del tram.Ma vuoi mettere invece di uno scooter di plastica?